Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Andy Warhol

Andy Warhol

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto, il tuo disegno o la tua stampa di Warhol.

È necessario avere un Certificato di autenticità (COA) per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Warhol.

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Warhol è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni della tua opera, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia del tuo dipinto, disegno o stampa di Warhol.

Se vuoi vendere il tuo dipinto, il tuo disegno o la tua stampa di Warhol, accedi ai nostri servizi di vendita. Per le opere di Warhol offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa.

Autentichiamo Warhol e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Warhol. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per tutte le opere di Warhol.

Le nostre autenticazioni dei dipinti, disegni e stampe di Warhol sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazioni.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Warhol sono redatti sulla base di indagini d’arte, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare il tuo dipinto, disegno o stampa di Warhol ovunque si trovi nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Warhol difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Warhol, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali

Nato a Pittsburg nel 1928, Andy Warhol è probabilmente l’artista più celebre dell’intero movimento della “pop art”, che sceglie di utilizzare le immagini della comunicazione di massa e dei media per parlare al proprio pubblico. Non a caso, una delle tecniche predilette di Warhol è proprio la serigrafia, che gli permette di riprodurre il soggetto scelto in copie identiche, fino a privarlo completamente del suo significato, mercificando l’opera in questione e facendola così entrare nelle case degli americani proprio come se si trattasse di un prodotto. Non è un caso che secondo Warhol, l’arte vada “consumata”. Warhol è l’ultimogenito di due immigrati cecoslovacchi e non tarda a mostrare alla famiglia il proprio talento artistico, tant’è vero che studia arte pubblicitaria al Carnegie Institute of Technology nella sua città. Grazie al titolo conseguito, Warhol illustra per riviste come Vogue e Glamour, anche se la prima mostra dell’artista risale al 1952, anno in cui espone presso la Hugo Gallery di New York. Solo due anni dopo realizzerà la prima personale alla Loft Gallery. Distaccandosi dalla poetica del tempo, a cui apparteneva ad esempio l’”action painting” degli anni Sessanta, Warhol sceglie di ritrarre la realtà in modo più cinico e distaccato, subendo l’influenza anche di Roy Lichtenstein. Esponendo le sue Campbell’s soup cans alla Ferus Gallery di Los Angeles e poi alla Leo Castello Gallery di New York, il successo di Warhol prende ufficialmente il volo, essendo citato da un articolo su Time come “artista pop”. Una volta aperto il proprio studio sullo stampo delle botteghe medievali, la “Factory” di Warhol accoglie alcune delle mente più brillanti dell’epoca, da Jim Morrison a David Bowie e Bob Dylan, nonché Jean-Michael Basquiat e Keith Haring. Nel suo studio, Warhol registra inoltre le sue prime produzioni cinematografiche, come Sleep and eat o Empire. Nel 1967 realizza le famose serigrafie di Marilyn Monroe, mentre risalgono al 1973 e al 1977, rispettivamente, i ritratti di Mao Tse Tung e di Muhammad Alì. Nel 1968, tuttavia, Warhol viene ferito con tre colpi di arma da fuoco dalla femminista Valerie Solanas, evento che segna profondamente la vita dell’artista. Ma negli anni Settanta le commissioni esterne non smettono di arrivare, alcune delle quali provengono da figure di spicco della scena pop americana, come Mick Jagger, John Lennon o Diana Ross, mentre con il sopraggiungere degli anni Ottanta, l’artista inizia a lavorare ad alcuni programmi televisivi, come Fashion o, addirittura, Andy Warhol’s TV. Il re del pop cessa l’immensa e poliedrica produzione artistica a causa della morte che lo sopraggiunge nel febbraio 1985, a soli 52 anni, a causa di complicazioni dovute a un intervento alla cistifellea. Dopo il suo funerale, evento celebrato con un discorso di Yoko Ono, il corpo viene seppellito nel cimitero della periferia della città natale.
Pensi di possedere un’opera di Warhol? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Warhol.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.