Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Bartolomeo Veneto

BARTOLOMEO VENETO

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Veneto.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Veneto ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Veneto è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Veneto, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Veneto, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Veneto.

Autentichiamo Veneto e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Veneto. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Veneto.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Veneto sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Veneto sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Veneto ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Veneto difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Veneto, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Bartolomeo Veneto è stato un pittore attivo nella prima metà del sec. XVI in Veneto e in Lombardia. I suoi quadri, firmati e datati, costituiscono le uniche notizie biografiche certe che si hanno di lui. La prima data, il 1502, la troviamo in una tavola rappresentante la Madonna col bambino già nella raccolta Doná dalle Rose di Venezia, di cui ora non si conosce l'ubicazione.
Molto verosimilmente la sua attività si estende dalla fine del Quattrocento al 1540 circa poiché l'ultima data che troviamo è nel Ritratto di Ludovico Martinengo, oggi presso la National Gallery di Londra, dove si legge 1530.
In una Madonna datata 1509, egli si dichiara scolaro di Giovanni Bellini; nella Circoncisione dì raccolta privata inglese annota '1505 Bartholomaeus de Venetia', e con questo sembra affermare il proprio compiacimento di appartenere alla grande patria veneta. L'analisi attenta delle sue opere può lasciare supporre che la conoscenza dell'arte veneziana gli sia giunta non direttamente, ma attraverso la mediazione degli artisti lombardi, bresciani, bergamaschi e milanesi, seguaci dei veneti e forse dall'attività di questi egli assorbe anche alcuni caratteri del Mantegna, del Bramante e di Leonardo, chiaramente riconoscibili nelle sue opere. Ma non solo, anche Alvise Vivarini, Cima da Conegliano, Antonello da Messina, Luca di Leida, Iacopo dei Barbari e Alberto Dúrer hanno visibilmente destato il suo interesse: sono tutti pittori di primo piano, dai quali Bartolomeo assorbe per lo più elementi vistosi ed esteriori.
Quale ritrattista Bartolomeo Veneto fu certamente conteso: fu un pittore alla moda e forse il suo gusto eclettico gli permetteva di avere molti ammiratori che lo ritenevano idoneo a tramandare l'immagine ed i costumi sfarzosi dei personaggi eleganti, infatti seppe penetrare nelle corti più raffinate (tra il 1505 e il 1508 lavora in quella ferrarese).
Oltre alle opere menzionate, egli firma nel 1506 una Circoncisione, ora al Louvre; nel 1520 un Ritratto, ora presso la collezione Bayer di New York; un Ritratto di gentiluomo, appartenente alla collezione Venino a Milano; nel 1527 il ritratto Connestabile di Borbone, presso la Galleria di Parma e nel 1530 il Ritratto femminile della collezione Rosebery.
Suoi disegni sono conservati nella raccolta Albertina di Vienna e nell'Ambrosiana di Milano.
Muore nel 1555.

Pensi di possedere un’opera di Veneto? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Veneto.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.