Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Vincent Van Gogh

VINCENT VAN GOGH

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Van Gogh.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Van Gogh ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Van Gogh è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Van Gogh, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Van Gogh, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Van Gogh.

Autentichiamo Van Gogh e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Van Gogh. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Van Gogh.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Van Gogh sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Van Gogh sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Van Gogh ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Van Gogh difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Van Gogh, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.


Vincent Willem Van Gogh nasce a Zundert in Olanda nel 1853. Oggi è considerato uno dei più grandi artisti di sempre ma le sue opere erano ben poco apprezzate finchè era in vita. Van Gogh fin da bambino si appassiona al disegno ma inizia a dipingere solo in tarda età. Le sue opere più celebri sono quelle che appartengono al periodo compreso tra il 1888 e il 1890, ovvero all’ultima fase della sua vita. L’artista durante la sua vita ha sofferto di vari disturbi psichici. Per molti anni viene inoltre aiutato economicamente dal fratello Theo con il quale mantiene un legame stretto. Nel 1879 van Gogh si sposta nelle regioni minerarie del Belgio per dedicarsi alla cura dei malati e per predicare la Bibbia. In particolare, van Gogh decide di rimanere a vivere in povertà con loro. Tuttavia, questo gesto estremo spaventa i responsabili della Scuola di Bruxelles, i quali decidono di non rinnovargli l’incarico. Gli umili, i lavoratori dei campi e i minatori sono i soggetti preferiti da van Gogh, oltre ai numerosi autoritratti, ai paesaggi, ai dipinti con cipressi e alla rappresentazione di campi di grano e girasoli. Il suo stile spesso viene accostato all’impressionismo. Tuttavia, van Gogh non rappresenta mai la realtà dal suo punto di vista ma nelle sue opere è la realtà che diventa una creazione e una rappresentazione dell’io interiore dell’artista. Per questo aspetto si avvicina molto di più all’espressionismo come dimostra la sua opera più famosa la Notte stellata del 1889. Nel 1888 van Gogh si trasferisce a vivere con il pittore Gauguin ad Arles. Il rapporto tra i due non va bene a causa dell’instabilità di van Gogh, e presto Gauguin decide di andarsene. Uno degli argomenti di discussione tra i due è Rachele, la prostituta di cui van Gogh è innamorato. Addirittura, nel 1889, l’artista in preda alle allucinazioni e alla forte gelosia decide di mozzarsi l’orecchio sinistro e di spedirlo alla donna. Qualche giorno dopo Vincent si ritrasse con una vistosa fasciatura a coprire l’orecchio mutilato: Autoritratto con orecchio bendato del 1889.
Vincent van Gogh muore, probabilmente suicida, nel 1890 a Auvers sur Oise. Tuttavia, c’è però chi sostiene che non si sia trattato di un suicidio ma che si sia trattato di un incidente, legato all’abitudine che aveva Van Gogh di passeggiare di notte nei campi di grano. Famosa è infatti la sua opera Campo di grano con volo di corvi, realizzata proprio l’anno della sua morte.
“Preferisco dipingere gli occhi degli uomini che le cattedrali, perché negli occhi degli uomini c’è qualcosa che non c’è nelle cattedrali” ( Vincent Van Gogh).

Pensi di possedere un’opera di Van Gogh? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Van Gogh.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.