Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Mattia Preti

MATTIA PRETI

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Preti.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Preti ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Preti è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Preti, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Preti, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Preti.

Autentichiamo Preti e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Preti. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Preti.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Preti sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Preti sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Preti ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Preti difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Preti, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Mattia Preti è stato uno dei più importanti artisti del Seicento: soprannominato il Cavalier Calabrese. Nasce il 24 febbraio del 1613 a Taverna, piccolo centro sui monti della Sila, oggi in provincia di Catanzaro. Attorno al 1630, si trasferisce a Roma per studiare assieme al fratello maggiore Gregorio, anch’egli pittore. Rimarrà affascinato dalla pittura dei caravaggeschi (in particolare Bartolomeo Manfredi). Contemporaneamente compie viaggi nell’Italia settentrionale, dove, oltre ad approfondire la pittura emiliana, entra in contatto con la pittura veneta. Probabilmente compie anche un viaggio in Francia. Intorno al 1630 dipinge la Fuga di Enea da Troia, una delle sue prime opere. All’incirca nel 1640 fa ritorno a Roma a seguito dei suoi viaggi di studio. Nel 1642 diventa cavaliere di Malta (da cui il soprannome “il Cavalier Calabrese”) e nel 1645 circa è a Genova dove lavora per alcune delle famiglie nobili locali e dipinge capolavori come Clorinda libera Sofronia e Olindo dal rogo e la Resurrezione di Lazzaro, entrambi conservati nella città ligure.
Nel 1653, l’artista si trasferisce a Napoli, probabilmente, come racconta il suo biografo Bernardo De Dominici, dopo aver ferito un rivale in un duello di scherma. Pochi anni più tardi, nel 1656, l’artista esegue il Ritorno del figliol prodigo, oggi conservato al Museo Nazionale di Capodimonte a Napoli. Nello stesso anno inizia a realizzare dipinti votivi sulle porte della città, per scongiurare la peste. Nel 1661 il Preti compie un nuovo breve soggiorno a Roma, ma poi si trasferisce a Malta, dove si stabilisce definitivamente, diventando pittore ufficiale dell’Ordine dei Cavalieri di Malta. Nello stesso anno inizia la sua prima impresa maltese, la decorazione della Cattedrale di San Giovanni Battista, terminata nel 1666. All’incirca nel 1672 inizia a realizzare alcuni dipinti per la sua città natale, Taverna: ne realizzerà diversi anche in seguito. Nel 1678 dipinge il San Giorgio per la Basilica di San Giorgio a Gozo. Attorno allo stesso anno realizza opere per la chiesa di Floriana, mentre nel 1683 esegue alcune opere per l’oratorio della Decollazione alla Valletta. Continua a lavorare per Malta ma anche per committenze fuori dall’isola (dipingeva a Malta i quadri che poi inviava altrove) fino alla scomparsa, avvenuta il 3 gennaio del 1699 alla Valletta.

Pensi di possedere un’opera di Preti? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Preti.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.