Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Parmigianino

PARMIGIANINO

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Parmigianino.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Parmigianino ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Parmigianino è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Parmigianino, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Parmigianino, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Parmigianino.

Autentichiamo Parmigianino e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Parmigianino. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Parmigianino.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Parmigianino sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Parmigianino sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Parmigianino ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Parmigianino difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Parmigianino, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Girolamo Francesco Maria Mazzola, noto come il Parmigianino, nasce a Parma nel 1503. È considerato una delle personalità più importanti e influenti del Cinquecento, nonché uno dei maggiori artisti emersi dopo la scomparsa di Raffaello. Ottavo di nove figli, il padre muore già nel 1505 e il piccolo Francesco viene affidato alle cure degli zii Michele e Pietro Ilario Mazzola, anch’essi pittori, con cui il giovane compie il suo apprendistato artistico. Nel 1519, a soli sedici anni, l’artista esegue la sua prima opera nota, il Battesimo di Cristo destinato alla chiesa dell’Annunziata di Parma e oggi conservato allo Staatliche Museen di Berlino. Attorno al 1520, insieme agli zii e ad altri artisti, inizia a lavorare agli affreschi della chiesa di San Giovanni Evangelista a Parma in qualità di collaboratore del Correggio, mettendosi in particolare luce e dimostrando il suo precocissimo talento.
È del 1523 una delle sue opere più famosa, l’Autoritratto allo specchio oggi al Kunsthistorisches Museum di Vienna.
Nel 1524 l’artista inizia ad attendere a una delle sue più grandi imprese: è infatti alla Rocca di Fontanellato, chiamato dal signore locale, Galeazzo Sanvitale. Qui l’artista esegue capolavori importanti come le Storie di Diana e Atteone e il ritratto di Sanvitale, attualmente conservato al Museo Nazionale di Capodimonte di Napoli.
Sempre nel 1524 soggiorna a Roma, dove, appena ventenne, gli viene commissionata la Visione di san Girolamo, oggi conservata alla National Gallery di Londra.
Nel 1530 l’artista viene incaricato della decorazione ad affresco della chiesa di Santa Maria della Steccata a Parma: si tratta di una delle sue imprese più note e importanti, ma anche quella più sofferta. I lavori inizieranno solo infatti cinque anni più tardi e proseguiranno in maniera molto tribolata. È del 1531 il ritorno dell’artista nella città natale. Nel 1534 comincia a dipingere il suo capolavoro forse più famoso, la celeberrima Madonna dal collo lungo, opera rimasta incompiuta, e oggi conservata alla Galleria degli Uffizi. Nel 1539 decide di lasciare la città natale per trasferirsi a Casalmaggiore, appena fuori dai confini del ducato di Parma, dove muore però il 24 agosto del 1540, forse di malaria, a soli trentasette anni.

Pensi di possedere un’opera di Parmigianino? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Parmigianino.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.