Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Giorgio Morandi

GIORGIO MORANDI

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Morandi.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Morandi ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Morandi è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Morandi, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Morandi, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Morandi.

Autentichiamo Morandi e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Morandi. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Morandi.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Morandi sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Morandi sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Morandi ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Morandi difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Morandi, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Giorgio Morandi nasce a Bologna il 20 luglio 1890.
È il primo di cinque figli: oltre al fratello Giuseppe, morto a undici anni, nascono dopo di lui le tre sorelle che, insieme alla madre, gli saranno vicine per tutta la vita.
Il ragazzo dimostra una precoce predisposizione artistica, di cui sono testimonianza alcuni elaborati. Fra questi spicca un piccolo dipinto di Fiori realizzato intorno ai quindici anni, in cui già si trova l’impostazione compositiva propria della ricerca morandiana più matura.
Nel 1907 il giovane s’iscrive all’Accademia di Belle Arti di Bologna dove conosce Osvaldo Licini e Severo Pozzati. Se fino al 1911 il suo iter scolastico è eccellente, gli ultimi due anni sono segnati da contrasti con i professori dovuti ai mutati interessi di Morandi che ha già individuato un proprio, autonomo linguaggio, come si può riscontrare nel Paesaggio del 1911, e nel Ritratto della sorella del 1912-1913.
Noti sono i riferimenti artistici che il giovane individua e che segnano la sua formazione: da Cézanne, a Henri Rousseau; da Picasso, a André Derain, ma anche la grande arte italiana del passato: nel 1910 si reca a Firenze, dove può ammirare i capolavori di Giotto, Masaccio e Paolo Uccello nelle chiese e agli Uffizi.
È degli anni 1913-1914 il suo interesse per la poetica futurista. Il 1914 è concordemente considerato come anno chiave per Morandi che inizia a esporre: il 21 e 22 marzo si tiene all’Hotel Baglioni di Bologna la ormai mitica mostra a cinque, in cui figurano, a fianco di Morandi, Osvaldo Licini, Mario Bacchelli, Giacomo Vespignani e Severo Pozzati. Morandi presenta tredici tele e quattro disegni a matita: tra i dipinti vi sono il Ritratto della sorella del 1912-1913, quattro Paesaggi del 1913, due Paesaggi del 1914 e alcune Nature morte di vetri.
Espone frequentemente anche all’estero: oltre alle mostre del Novecento italiano, nel 1929 viene invitato al Premio Carnegie di Pittsburgh; nel 1931 invia una sua Natura morta alla Settimana Italiana di Atene; nel 1933 un’altra Natura morta è esposta al Kunstlerhaus di Vienna per la rassegna 'Moderne Italienische Kunst'. Nel 1939 invia un gruppo di opere particolarmente importanti alla 'Golden Gate Exhibition' che si apre a San Francisco; l’anno seguente è alla mostra d’arte italiana allestita a Zurigo.
Nel 1963-64 espone alla mostra 'Peintures italiennes d'aujourd'hui', organizzata in Medio Oriente e in Nord Africa, prima di morire nella sua casa a Bologna, dopo un anno di malattia, il 18 giugno 1964.

Pensi di possedere un’opera di Morandi? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Morandi.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.