Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Bartolomeo Montagna

BARTOLOMEO MONTAGNA

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Montagna.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Montagna ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Montagna è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Montagna, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Montagna, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Montagna.

Autentichiamo Montagna e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Montagna. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Montagna.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Montagna sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Montagna sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Montagna ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Montagna difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Montagna, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Bartolomeo Cincani ( Bartolomeo Montagna) nasce poco prima del 1450 forse a Vicenza dove vi abita fin da ragazzo con il padre.
Nel 1469 è registrata la sua presenza a Venezia, forse per impararvi il mestiere o per perfopzionarlo.
È certamente in conseguenza di questo soggiorno veneziano che si forma e si consolida il suo linguaggio figurativo, quale si manifesta fin dalle prime opere giunte a noi: mezze figure di Madonna col Bambino e pale con Madonna in trono fra santi, nelle quali si sono indicate le evidenti ascendenze del Giambellino e di Antonello da Messina. Il suo linguaggio si fa via via sempre più personale fino a raggiungere una tale originalità e potenza da farlo emergere come una delle figure più valide della pittura veneta del secondo Quattrocento, subito dopo quelle più prestigiose e determinanti del Giambellino e del Carpaccio, toccando talora vertici che la moderna critica non esita a definire veri e propri capolavori, come nella Madonna fra due santi della collezione Caregiani a Venezia (ora Cini).
La Madonna in trono fra i ss. Nicola e Lucia (ora nel Museo di Filadelfia), la Madonna fra i ss. Sebastiano e Rocco (ora a Bergamo, Accademia Carrara), la Madonna fra le ss. Monica e Maria Maddalena e la Madonna fra i ss. Onofrio e Giovanni Battista (entrambe ora conservate al Museo civico di Vicenza), sono tutte opere ascritte alla fase giovanile. Seguono opere quali le pale di S. Giovanni Ilarione e della certosa di Pavia del 1490, il trittico Noli me tangere di Berlino Dahlem, fino a culminare nella superba pala della Pinacoteca di Brera, datata 1499. È questa l'opera che segna il punto più alto della parabola ascendente della pittura del Cincani.
Negli anni 1504-1505 realizza una serie di affreschi della cappella di S. Biagio, nella chiesa veronese dei ss. Nazaro e Celso. A Padova, è presente come frescante, nel 1506 per eseguirvi i cento ritratti di Vescovi nella sala grande del vescovado.
Del 1507 sono la pala della Accad. di Venezia, già nella chiesa veronese di S. Sebastiano, ed il Cristo benedicente di Columbus, Ohio (Gallery of Fine Arts).
Nel 1509 è attestata la presenza del Cincani a Vicenza ma nel 1512 è di nuovo a Padova per affrescarvi, nella Scuola del Santo, la Ricognizione del corpo del santo, opera eccezionale nell'arco dell'attività dei Montagna per la grande quantità di figure assiepate e per la chiarità e morbidezza del colore.
Muore a Vicenza l'11 ottobre 1523.

Pensi di possedere un’opera di Montagna? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Montagna.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.