Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Masaccio

MASACCIO
Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Masaccio.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Masaccio ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Masaccio è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Masaccio, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Masaccio, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Masaccio.

Autentichiamo Masaccio e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Masaccio. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Masaccio.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Masaccio sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Masaccio sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Masaccio ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Masaccio difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Masaccio, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.


Tommaso di Ser Giovanni detto Masaccio nasce nel 1401 a San Giovanni Valdarno, in provincia di Arezzo. Contemporaneo di Donatello e Brunelleschi, può essere considerato il primo pittore dell'età moderna, degno continuatore di Giotto, capace di coniugare l'emotività umana con la costruzione prospettica del Brunelleschi e la plasticità di Donatello.
Durante la giovinezza Masaccio entra nella bottega di Masolino da Panicale, col quale avvia un prolifico rapporto di collaborazione che culmina nella decorazione della cappella Brancacci. La testimonianza più antica della loro collaborazione è una pala, oggi custodita alla Galleria degli Uffizi, raffigurante la Madonna col bambino e Sant'Anna (1524-25), dove le differenze di stile dei due pittori sono evidenti: il bambino, con le fattezze atletiche è del Masaccio, mentre Sant'Anna e gli angeli sono di Masolino. L'impresa della decorazione ad affresco della cappella Brancacci nella chiesa di Santa Maria del Carmine a Firenze comincia nel 1424. Masaccio, insieme a Masolino, danno vita ad un ciclo di pitture destinate a divenire imprescindibili per la formazione di ogni artista fiorentino, dal Beato Angelico sino a Michelangelo. Anche qui si nota la differenza tra i due pittori: Masolino è ancora legato ai canoni tradizionali, mentre il Masaccio dà vita a volti espressivi, carichi di umanità e di tensione. Il culmine del ciclo della cappella Brancacci è il Pagamento del tributo, la prima raffigurazione dinamica nell'arte suddivisa in tre momenti che risultano però unitari e perfettamente equilibrati tra loro.
Capolavoro di fondamentale importanza per la storia dell'arte è il suo affresco raffigurante la Trinità databile tra il 1425 e il 1428 custodito nella basilica di Santa Maria Novella, il primo dipinto nel quale vengono applicate le leggi della prospettiva teorizzate da Brunelleschi. Qui l'elemento rivoluzionario è la volta a botte che fa da sfondo alla composizione, tanto che i contemporanei, increduli dinanzi all'illusione prospettica, erano convinti che il muro fosse bucato. Del 1526-27 è la Madonna del solletico, conservata agli Uffizi, forse una delle raffigurazioni più dolci di tutta la storia dell'arte, dove la Vergine come una qualsiasi mamma, fa il solletico a suo figlio.
L'artista muore improvvisamente nel 1428 a Roma; la morte così giovane e senza apparenti spiegazioni ha lasciato spazio a delle ipotesi di avvelenamento dovute alla gelosia di un pittore rivale.

Pensi di possedere un’opera di Masaccio? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Masaccio.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.