Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Wassily Kandinsky

WASSILY KANDINSKY

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto, il tuo disegno o la tua stampa di Kandinsky.

È necessario avere un Certificato di autenticità (COA) per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Kandinsky.

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Kandinsky è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni della tua opera, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia del tuo dipinto, disegno o stampa di Kandinsky.

Se vuoi vendere il tuo dipinto, il tuo disegno o la tua stampa di Kandinsky, accedi ai nostri servizi di vendita. Per le opere di Kandinsky offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa.

Autentichiamo Kandinsky e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Kandinsky. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per tutte le opere di Kandinsky.

Le nostre autenticazioni dei dipinti, disegni e stampe di Kandinsky sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazioni.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Kandinsky sono redatti sulla base di indagini d’arte, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare il tuo dipinto, disegno o stampa di Kandinsky ovunque si trovi nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Kandinsky difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Kandinsky, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.


Vasilij Vasil’evič Kandinskij nasce a Mosca nel 1866 ed è uno dei padri fondatori della pittura astratta, corrente artistica che ha cambiato per sempre la concezione delle arti figurative. L’astrattismo è un’avanguardia artistica che si afferma in Europa verso i primi del Novecento e abbandona completamente il realismo in favore di forme che non rappresentano la realtà in modo fedele. Infatti, l’astrattismo ricorre all’uso di figure geometriche, colori e linee il cui obiettivo ultimo è quello di trasmettere un’emozione.
Kandinskij fin dall’infanzia mostra interesse per l’arte e in particolare per il disegno. Si laurea in giurisprudenza ma la sua passione per l’arte è troppo più forte. Così rifiuto un posto di lavoro all’Università e decide di studiare arte a Monaco. In particolare, la rivoluzione artistica operata da Kandinskij sarà ispirata da un quadro impressionista di Monet. L’intuizione di Kandinskij riguarda il fatto che i colori e le forme sono gli elementi in grado di suscitare pura emozione nello spettatore.
Nel 1910 Kandinskij realizza sulla base di questa intuizione, l’opera Lo spirituale dell’arte, un caposaldo nella storia dell’arte mondiale. Secondo Kandinskij l’opera viene fruita a vari livelli: il primo è quello fisico e superficiale, grazie alla retina che registra i colori e le forme; a questo segue un livello profondo dovuto alla “vibrazione spirituale” con cui il colore raggiunge l’anima. Sono questi i presupposti fondamentali per l’astrattismo. Così nel 1911, Kandinskij crea il gruppo avanguardista Der Blaue Reiter ( “Il cavaliere azzurro”, da un’opera dello stesso Kandinskij).
Il gruppo, fonde alcuni elementi dell’espressionismo tedesco con l’obiettivo di rinnovare l’arte in modo antinaturalistico. Sempre nel 1911 si ha la sua prima mostra personale nella galleria Der Sturm di Berlino. Allo scoppio della Rivoluzione russa Kandinskij si trasferisce a Mosca dove inizia a lavorare per il Commissariato del Popolo per l’Educazione fino al 1921, anno in cui si trasferisce a Berlino. A Berlino insegna decorazione murale al Bauhaus, una scuola di architettura, arte e design tedesca che nel 1933 è costretta a chiudere per via del nazismo. L’artista è costretto a lasciare la Germania e a trasferirsi a Parigi. In particolare, durante questo periodo la sua arte viene definita “degenerata” e le sue opere vengono eliminate dai musei e svendute. Lui stesso viene accusato di bolscevismo per il ruolo ricoperto nel governo rivoluzionario sovietico.
Tuttavia, il suo contributo artistico resterà intoccabile. Una delle caratteristiche principali del suo linguaggio è il nesso che vi è tra le sue opere d’arte e la musica; infatti molti suoi dipinti prendono i nomi di “compozione”, “intermezzo”, “improvvisazione” ecc. Tra le sue opere più celebri vi sono Impressione III, che si trova nella Galleria Civica nel Lenbachhaus di Monaco, Composizione VI, conservato a San Pietroburgo, Composizione VIII al Guggenheim di New York e il celebre Cavaliere Azzurro, che ha ispirato la nascita del movimento Der Blaue Reiter. Invece in Italia è conservato il Paesaggio con macchie rosse, n. 2 presso la Guggenheim Collection a Venezia.
Kandinskij muore a Neuilly-sur-Seine nel 1944.
“L’arte oltrepassa i limiti entro i quali il tempo vorrebbe comprimerla, e indica il contenuto del futuro.” (Vasilij Kandinskij).

Pensi di possedere un’opera di Kandinsky? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Kandinsky.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.