Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Gianantonio Guardi

GIANANTONIO GUARDI

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Guardi.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Guardi ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Guardi è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Guardi, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Guardi, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Guardi.

Autentichiamo Guardi e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Guardi. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Guardi.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Guardi sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Guardi sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Guardi ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Guardi difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Guardi, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Gianantonio Guardi, (Giovanni Antonio Guardi), nasce a Vienna nel 1699. Il padre, Domenico Guardi originario della Val di Sole, in Trentino, si era trasferito a Vienna da poco meno di un decennio per far carriera come pittore e nel 1698 aveva sposato Maria Claudia Pichler, originaria di Egna. Dopo la morte del padre, Gianantonio Guardi, a soli diciasette anni, riprende gli studi a Venezia. Insieme ai suoi due fratelli entrambi artisti, Francesco e Niccolò, la sua pittura si basa su dipinti di soggetti religiosi, scene di genere, e copie dei maestri precedenti. Gran parte delle sue opere sono frutto della collaborazione con i suoi fratelli, per cui è difficile attribuire quale parte derivi dal suo talento. Dal 1730 Gianantonio ottiene commissioni soprattutto dal tedesco Johann Matthias von der Schulenburg Graf, maresciallo degli eserciti veneziani. Dipinge per lui numerose copie di maestri veneziani (Tiziano, Tintoretto, Sebastiano Ricci e altri) e ritratti delle famiglie regnanti d'Europa. Tra il 1741 e il 1743 Schulenburg commissiona al Guardi un notevole numero di piccoli quadri: le cosiddette 'turcherie', scene di vita e costumi turchi derivate da una raccolta di stampe, pubblicata a Parigi nel 1714. Nel 1755 il Guardi realizza la Pala d' altare nelle chiese parrocchia di Belvedere di Aquileia e Cerete Basso.
Dal 1749 al 1750 realizza il ciclo delle storie di Tobia sul parapetto dell'organo per la Chiesa dell'Angelo Raffaele a Venezia. Con le Storie di Tobia la parabola artistica del Guardi raggiunge il suo culmine. È annoverato tra i pittori più importanti del rococò veneziano. Muore nel 1760 a Venezia.

Pensi di possedere un’opera di Guardi? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Guardi.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.