Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Alberto Giacometti

ALBERTO GIACOMETTI

Ottieni un Certificato di autenticità per il tuo dipinto, il tuo disegno, la tua stampa o la tua scultura di Giacometti.

Per vendere, assicurare o donare le tue opere di Giacometti ti occorre un Certificato di autenticità.

Ottenere un Certificato di autenticità di Giacometti è facile. Basterà inviarci le foto e dimensioni, specificando tutto quello che sai sulle origini e la storia del tuo dipinto, disegno, stampa o scultura di Giacometti.

Se vuoi vendere il tuo dipinto, il tuo disegno, la tua stampa o la tua scultura di Giacometti, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Giacometti.

Autentichiamo Giacometti e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati per le opere di Giacometti. Rilasciamo certificati di autenticità e perizie per qualsiasi opera d’arte di Giacometti.

Le nostre autenticazioni di dipinti, disegni, stampe e sculture di Giacometti sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Giacometti sono redatti sulla base di indagini d’arte, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare il tuo dipinto, il tuo disegno, la tua stampa o la tua scultura di Giacometti ovunque si trovi nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la tua relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti, disegni o sculture di Giacometti difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di Giacometti, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Alberto Giacometti nasce nel 1901 a Borgonovo, in Svizzera. Inizia i suoi studi di pittura nel 1919 presso l'Ecole des Beaux-Arts, e di scultura e disegno all'Ecole des Arts et Métiers di Ginevra. La sua arte verrà influenzata dal suo viaggio in Italia nel 1920 dove rimane affascinato dalle opere di Paul Cézanne e Alexander Archipenko esposte alla Biennale di Venezia. Inoltre, un’altra importante fonte di influenza per le sue opere è l'arte primitiva ed egizia e i capolavori di Giotto e Tintoretto. Nel 1922 si trasferisce a Parigi dove inizia a frequentare i corsi di scultura di Antoine Bourdelle all'Académie de la Grande Chaumière. Dopo 5 anni apre il suo primo studio con il fratello Diego, suo fedele compagno e assistente. Sempre nel 1927, vi è la sua prima esposizione di sculture al Salon des Tuileries a Parigi, e tiene, assieme al padre pittore, la sua prima mostra in Svizzera, presso la Galerie Aktuaryus di Zurigo. Dopo l’incontro con André Masson, tra il 1930 e il 1934 aderisce al Surrealismo. La sua prima mostra personale avviene nel 1932 alla Galerie Pierre Colle di Parigi seguita, due anni dopo, da un’altra negli Stati Uniti alla Julien Levy Gallery di New York. All'inizio degli anni 40 stringe amicizia con Pablo Picasso, Jean-Paul Sartre e Simone de Beauvoir. Successivamente si trasferisce a Ginevra, e qui conosce l'editore Albert Skira. Mentre nel 1945 espone nella galleria-museo di Peggy Guggenheim, Art of This Century, a New York.
Nel 1946 ritorna a Parigi. Due anni dopo tiene una personale alla Pierre Matisse Gallery di New York. Nel 1951 l’artista conosce Samuel Beckett e nel 1955 l'Arts Council Gallery a Londra e il Museo Solomon R. Guggenheim di New York gli dedicano importanti retrospettive. Nel 1961 riceve il Premio per la scultura del Carnegie International di Pittsburgh e, l’anno seguente, il Premio per la scultura alla Biennale di Venezia, dove gli viene riservata una sala espositiva personale. Nel 1965 vengono allestite diverse mostre alla Tate Gallery di Londra, al Museum of Modern Art di New York, al Louisiana Museum di Humlebaek in Danimarca e allo Stedelijk Museum di Amsterdam. Sempre nel 1965 riceve da parte del governo francese il Gran Premio Nazionale d'Arte. Alberto Giacometti muore a Coira, Svizzera, l'11 gennaio 1966.

Pensi di possedere un’opera di Giacometti? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Giacometti.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.