Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Georges

GEORGES-PIERRE SEURAT

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Seurat.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Seurat ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Seurat è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Seurat, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Seurat, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Seurat.

Autentichiamo Seurat e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Seurat. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Seurat.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Seurat sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Seurat sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Seurat ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Seurat difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Seurat, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.


Georges-Pierre Seurat nasce a Parigi il 2 dicembre 1859 da una famiglia della piccola borghesia. Frequenta il collegio fino a sedici anni, disegna e si interessa alle idee di Corot sul “tono”. Si iscrive, nel 1876, alla scuola municipale di disegno di Ruedes Petits-Hôtels, diretta dallo scultore Justin Lequien. Qui conosce Edmond Aman-Jean. Disegna all’aperto con lo zio, Paul Haumontré-Faivre, pittore dilettante. Nel 1878 è ammesso all’Ėcole des Beaux-Arts con Aman-Jean, ai corsi del maestro Henry Lehmann. Frequenta il Louvre e legge i trattati d’estetica, in modo particolare Loi du contraste simultané des couleurs (1839) di Chevreul. Conosce Ernest Laurent. L’anno successivo con i due amici Aman-Jean e Laurent visita la quarta mostra degli impressionisti, decide così di abbandonare l’Ėcole e aprire uno studio in rue de l’Arbalète. Rientrato a Parigi (1880) dopo il servizio militare affitta uno studio personale; comincia ad interrarsi della pittura di Delacroix, di Puvis de Chavannes e alla scuola di Barbizon. Durante la prima assemblea del gruppo degli Indépendants incontra Signac, che diventa amico e sostenitore del neo-impressionismo. Nell’estate del 1885 soggiorna a Grandcamp, porto della Normandia, dove dipinge le sue prime marine. Vi sperimenta la pennellata a punta, che diverrà tecnica privilegiata del divisionismo, e che si chiamerà pointillisme. Fra il 1886 e il 1888 partecipa a diverse mostre a New York, Parigi e Bruxelles dove espone opere quali La Grande Jatte, Le Modelle e la Parata del circo. Entra in crisi l’amicizia con Signac e Pisarro in seguito ad una disputa suscita da un articolo di Arsène Alexandre. Pisarro abbandona il gruppo, insoddisfatto dell’eccessivo rigore del neo-impressionismo. Nel 1889 incontra Madeleine Knoblock, che diviene la sua compagna e dalla quale avrà un figlio, Pierre-George. Durante un breve soggiorno a Crotoy inizia le sperimentazioni sulle cornici dipinte, nelle quali introduce un bordo intermedio dipinto sulla tela. Rientrato a Parigi aggiunge il bordo su diverse delle sue opere anteriori. Al Salon des Indépendants del 1890 espone undici opere, tra cui Giovane donna che si incipria e Le Chahut. Alla sua opera è dedicato un fascicolo della raccolta “Hommes d’aujourd’hui”, scritto da Jules Christophe. Per l’esposizione dell’anno seguente Seurat, che collabora all’organizzazione, invia cinque opere fra cui Il circo. Si ammala di difterite e muore il 29 marzo del 1891.

Pensi di possedere un’opera di Seurat? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Seurat.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.