Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Antonio Ferrigno

ANTONIO FERRIGNO
Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Ferrigno.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Ferrigno ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Ferrigno è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Ferrigno, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Ferrigno, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Ferrigno.

Autentichiamo Ferrigno e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Ferrigno. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Ferrigno.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Ferrigno sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Ferrigno sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Ferrigno ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Ferrigno difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Ferrigno, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.


Antonio Ferrigno nasce a Maiori (Salerno) il 22 dicembre 1863. Dapprima autodidatta, continua poi a formarsi come allievo di G. Di Chirico, pittore lucano trasferitosi a Napoli, che lo accoglie nel suo studio per qualche tempo e lo incoraggia nella sua predisposizione artistica.
Grazie ad una borsa di studio concessagli dalla Provincia di Salerno, si iscrive, non ancora diciannovenne, all'istituto di belle arti di Napoli. Alla fine dell'anno scolastico 1881-82 consegue una menzione onorevole e due anni dopo un premio in denaro per l'arte decorativa.
Esordisce a Napoli nel 1882 all'Esposizione della Società promotrice 'Salvator Rosa' con l'opera La mia pace e continua ad esporre nelle edizioni successive, quasi ininterrottamente, fino al 1914.
In quella del 1883 l'olio Un vecchio sergente viene acquistato dal Banco di Napoli, al quale tuttora appartiene, mentre il quadro Durante la dimora del Barone, esposto nel 1885, diventa proprietà del principe di Satriano G. Filangieri. Nel 1887 Sole di marzo viene acquistato dal Municipio di Napoli. Nel 1891 a Milano espone Le lavandaie alla prima Triennale della Reale Accademia di belle arti di Brera e Al fiume e Maiori all'Esposizione nazionale che si inaugura a Palermo nello stesso anno.
Nel 1893 si traferisce in Brasile. Ben presto il suo nome diviene popolare a San Paolo, dove i suoi quadri sono molto richiesti dalle gallerie private del posto. Lo stesso governo dello Stato di San Paolo volle arricchire la Pinacoteca di Stato con il dipinto ad olio di grandi dimensioni Mulata quitandeira, che tuttora vi è custodito.
Tornato in patria nel 1905, fissa la sua dimora a Salerno, riprendendo con grande impegno l'attività artistica, dedicandosi alla metà degli anni Dieci all'insegnamento del disegno nella scuola tecnica.
Alla prima Mostra d'arte degli artisti salernitani del 1927 espone sessantaquattro opere, tra le quali Allo specchio, Viale e In cantiere, quest'ultimo nella collezione del Circolo dei forestieri a Maiori, e due tele raffiguranti giardini tropicali, attribuiti al soggiorno brasiliano (collezione Di Marino, Cava dei Tirreni).
Muore a Salerno il 12 novembre 1940.

Pensi di possedere un’opera di Ferrigno? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Ferrigno.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.