Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Niccoli Di Liberatore

NICCOLÒ DI LIBERATORE

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Niccolò di Liberatore.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Niccolò di Liberatore ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Niccolò di Liberatore è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Niccolò di Liberatore, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Niccolò di Liberatore, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Niccolò di Liberatore.

Autentichiamo Niccolò di Liberatore e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Niccolò di Liberatore. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Niccolò di Liberatore.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Niccolò di Liberatore sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Niccolò di Liberatore sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Niccolò di Liberatore ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Niccolò di Liberatore difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Niccolò di Liberatore, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Niccolò di Liberatore nasce a Foligno verso il 1430-35 circa.
Come denota il timbro formale delle prime opere, la formazione artistica di Niccolò si svolge verosimilmente negli anni intorno al 1450. Si suppone abbia avuto un periodo di tirocinio con Pietro di Giovanni Mazzaforte, il pittore più documentato a Foligno fra 1440 e 1450.
La sua prima opera firmata è la Madonna in adorazione del Bambino, tra angeli, i ss. Francesco e Bernardino e il committente Jacopo de Rossi (Deruta, Pinacoteca comunale), in origine datata 1457, dove è riscontrabile lo stile del Beato Angelico. Successivamente, in altre sue opere è possibile riconoscere il tipico stile iconografico di Benozzo Gozzoli con cui è probabile abbia avuto anche dei contatti.
È possibile ammirare le opere di Niccolò a Foligno, nell'ex chiesa di San Domenico (attuale Auditorium comunale), ricca di affreschi votivi del Trecento e del Quattrocento; nella parrocchiale di San Matteo, a Cannara, dove è presente una interessante pala raffigurante la Madonna in trono con Gesù Bambino tra san Francesco d'Assisi e san Matteo evangelista; sempre a Cannara, nella chiesa di San Giovanni Battista, una bella tempera su tavola raffigurante la Madonna con Gesù Bambino tra san Giovanni Battista e san Sebastiano, eseguita nel 1482 con il contributo del figlio Lattanzio.
Fra i polittici più importanti quello di San Rufino (1462), oggi nel Museo diocesano e cripta di San Rufino di Assisi; quello di Montelparo (1466), oggi esposto nella Pinacoteca vaticana; il polittico di San Severino nelle Marche (1468); quello di San Francesco a Gualdo Tadino (1470), eseguito insieme al famoso intagliatore marchigiano Giovanni di Stefano da Montelparo; il polittico smembrato di Sarnano; il polittico della Natività, conservato nella chiesa di San Nicolò a Foligno, (1492); quello di Sant'Angelo (1499), oggi conservato nella chiesa collegiata di Santa Croce in Bastia Umbra, ultima opera del pittore.
Nicolò muore a Foligno nel 1502 lasciando la sua bottega nelle mani del figlio Lattanzio e del suo allievo Ugolino di Gisberto.

Pensi di possedere un’opera di Niccolò di Liberatore? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Niccolò di Liberatore.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.