Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Antonio Del Pollaiolo

ANTONIO DEL POLLAIOLO

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Del Pollaiolo.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Del Pollaiolo ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Del Pollaiolo è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Del Pollaiolo, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Del Pollaiolo, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Del Pollaiolo.

Autentichiamo Del Pollaiolo e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Del Pollaiolo. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Del Pollaiolo.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Del Pollaiolo sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Del Pollaiolo sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Del Pollaiolo ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Del Pollaiolo difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Del Pollaiolo, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Antonio di Iacopo d'Antonio Benci, detto Antonio del Pollaiolo, dal mestiere esercitato dal padre, che allevava polli, nasce a Firenze nel 1431 circa. È stato sia pittore, che scultore, che orafo e incisore. La qualità più particolare che lo identifica come continuatore di Donatello, Andrea del Castagno e come iniziatore al Botticelli e a Leonardo, è l'esaltazione del movimento. Alla psicologia del personaggio predilige i moti più violenti e rudi, ma li esalta in una forma che li sublima nell'arte. Tipico esempio è l'incisione a bulino la Battaglia dei nudi (Firenze, Gabinetto nazionale dei disegni e delle stampe), firmata e databile al 1460-62, dove è evidente l'interesse per lo studio dell'anatomia e della linea quale elemento dinamico, oppure le due tavolette che ripropongono in versione ridotta le tre grandi tele con le Fatiche d'Ercole (1460 circa), realizzate per Palazzo Medici Riccardi, per lo studiolo di Piero de' Medici.
Del 1466-68 è la Pala del Cardinale di Portogallo (Firenze, Uffizi), realizzata insieme al fratello meno famoso, Piero del Pollaiolo. La copia originale è conservata agli Uffizi mentre una copia si trova a San Miniato al Monte. In quest'opera si riscontrano anche influenze dei pittori fiamminghi con il bel paesaggio che si apre alle spalle dei santi San Vincenzo, San Jacopo (o Giacomo Maggiore) e San Eustachio.
Tra il 1475 e il 1480 si possono collocare il Crocifisso di sughero per San Lorenzo a Firenze, la Croce di San Gaggio in metallo e il bronzetto di Ercole e Anteo, oggi custoditi a Firenze presso il Museo nazionale del Bargello. Infine i piccoli dipinti Apollo e Dafne (Londra, National Gallery) ed Ercole, Nesso e Deianira (New Haven, Yale Univ., coll. Jarves).
Tra i dipinti attribuiti al Pollaiolo, sono particolarmente interessanti anche il gruppo di profili femminili e l’Assunzione di Santa Maria Maddalena, o Maria Egiziaca, del 1460, conservata presso il Museo del Pollaiolo a Staggia Senese.
Tra le sculture minori si annoverano alcune statuette di bronzo, come un busto di giovane in marmo, detto Machiavelli, oggi al Museo del Bargello, i gemelli della Lupa capitolina, conservati ai Musei Capitolini, e un Ercole conservato a New York.
Antonio del Pollaiolo muore a Roma nel 1498.

Pensi di possedere un’opera di Del Pollaiolo? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Del Pollaiolo.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.