Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Andrea Del Castagno

ANDREA DEL CASTAGNO

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Del Castagno.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Del Castagno ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Del Castagno è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Del Castagno, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Del Castagno, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Del Castagno.

Autentichiamo Del Castagno e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Del Castagno. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Del Castagno.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Del Castagno sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Del Castagno sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Del Castagno ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Del Castagno difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Del Castagno, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Andrea del Castagno nasce nel 1421 in un paesino nella valle del Mugello. È stato un pittore tra i grandi protagonisti della prima metà del Quattrocento, insieme a Beato Angelico, Filippo Lippi e Paolo Uccello.
La sua più antica opera conservata sono gli affreschi, eseguiti in collaborazione con Francesco da Faenza, nella cappella di S. Tarasio in S. Zaccaria a Venezia del 1424. A questo periodo appartiene anche un affresco del castello di Trebbio (Uffizi, collezione Contini-Bonaccossi), il cui impianto prospettico rivela l'influsso di Paolo Uccello.
Intorno al 1450 dipinge una Crocifissione con santi per l'Ospedale di Santa Maria Nuova di Firenze, nel quale si nota l'influenza del Masaccio.
Tra il 1445 e il 1450 si pone il ciclo (Ultima Cena, Crocefissione, Deposizione, Resurrezione) nel Refettorio di S. Apollonia a Firenze, di cui l'Ultima Cena è il suo capolavoro. Quest'ultimo affresco, rappresenta la scena nota, scorciata con violenza, dove le figure, in pose pacate e solenni, si allineano convergendo nel gruppo centrale formato dal Cristo, Giovanni e Giuda. Giuda è l'unico a sedersi in modo diverso dagli altri e a trovarsi dall'altra parte della tavola, in quella che sarà la stessa collocazione che useranno Domenico Ghirlandaio e Pietro Perugino nei loro dipinti fiorentini dal medesimo soggetto, affrescati nella seconda metà del XV secolo.
L'impresa più originale dell'artista è il Ciclo degli uomini e donne illustri, a cui lavora fra il 1449 e il 1451, dipinto nella villa Carducci di Legnaia, presso Firenze. All'interno di varie nicchie si trovano alcuni celebri personaggi della storia fiorentina relativamente recente al pittore, tra cui le 'tre corone', vale a dire Dante, Petrarca e Boccaccio, i personaggi che più di tutti hanno influenzato la nostra lingua e letteratura. Gli affreschi di Dante e Petrarca sono stati staccati e oggi si trovano alla Galleria degli Uffizi.
Tra il 1451 e il 1452 lavora a Firenze, alla decorazione, iniziata da Domenico Veneziano, di S. Eligio (distrutta) e agli altari affrescati della Ss. Annunziata (Cristo e s. Giuliano, Trinità con s. Girolamo e due sante).
Nel 1455 dipinge per il Duomo di Firenze il Monumento equestre a Niccolò Tolentino, comandante dell'esercito fiorentino nella battaglia di San Romano, combattuta nel giugno 1432 tra Siena e Firenze. L'affresco è situato accanto a quello di analoga impostazione realizzato da Paolo Uccello.
Muore nel 1457 di peste.

Pensi di possedere un’opera di Del Castagno? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Del Castagno.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.