Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Leonardo Da Vinci

LEONARDO DA VINCI

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Da Vinci.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Da Vinci ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Da Vinci è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Da Vinci, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Da Vinci, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Da Vinci.

Autentichiamo Da Vinci e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Da Vinci. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Da Vinci.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Da Vinci sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Da Vinci sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Da Vinci ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Da Vinci difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Da Vinci, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Leonardo da Vinci è il personaggio più affascinante dell’intera storia dell’arte: fu più di ogni altro suo contemporaneo il personaggio che incarnò il modello di uomo ideale dell’Umanesimo e del Rinascimento, i suoi interessi spaziavano su tutti i campi (fu pittore, scienziato, inventore, musicista, ingegnere, trattatista, studioso di anatomia... e molto altro).
Nasce il 15 aprile 1452 ad Anchiano, villaggio nei pressi di Vinci, non lontano da Firenze. Nel 1469, all’età di diciassette anni, si trasferisce a Firenze, dove comincia a frequentare la bottega di Andrea del Verrocchio. Nell’agosto del 1473 realizza la sua prima opera nota, il Paesaggio con fiume, un disegno conservato al Gabinetto dei Disegni e delle Stampe della Galleria degli Uffizi di Firenze. Poco dopo, probabilmente entro il 1475 circa, termina il suo primo dipinto importante autonomo, l’Annunciazione. Nello stesso periodo collabora con il Verrocchio alla realizzazione del famosissimo Battesimo di Cristo, anch’esso conservato agli Uffizi e databile al 1475-1478 circa. Nel 1480 circa inizia a frequentare la cerchia di Lorenzo il Magnifico e l’anno successivo anno gli viene commissionata la famosa adorazione dei Magi.
Nel 1482 l’artista si trasferisce a Milano dove lavora per Ludovico il Moro, duca di Milano, e dove rimane fino al 1499. Al periodo milanese risale probabilmente il suo disegno più noto, ovvero l’Uomo vitruviano. Si conosce invece la data esatta della sua Ultima cena: viene realizzata tra il 1494 e il 1498 sulla parete del refettorio di Santa Maria delle Grazie a Milano. Nel 1500, dopo l’occupazione di Milano dei francesi, Leonardo si trasferisce prima a Mantova, presso Isabella d’Este, e poi a Venezia, dove si occupa di alcuni progetti militari. Nel 1501 compie un breve soggiorno a Roma dove ha modo di studiare le opere dell’antichità classica.
Nel 1502 è di nuovo a Firenze, che nel frattempo era diventata la Repubblica Fiorentina (i Medici erano stati scacciati). Proprio la Repubblica Fiorentina, nel 1503, gli affida alcuni progetti di ingegneria, oltre alla realizzazione della Battaglia di Anghiari, affresco che avrebbe dovuto decorare il Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio e al quale Leonardo, dopo una prova fallimentare, rinuncia. Di questo periodo probabilmente è anche la famosissima Gioconda.
Nel 1516, Leonardo si trasferisce in Francia, ad Amboise, su invito del re Francesco I, portando con sé alcuni dipinti (tra cui la Gioconda).
Muore il 2 maggio del 1519, nel maniero di Clos-Lucé ad Amboise, dopo aver fatto testamento in data 23 aprile. Le sue spoglie riposano ad Amboise.

Pensi di possedere un’opera di Da Vinci? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Da Vinci.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.