Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Ludovico Carracci

LUDOVICO CARRACCI

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Carracci.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Carracci ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Carracci è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Carracci, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Carracci, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Carracci.

Autentichiamo Carracci e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Carracci. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Carracci.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Carracci sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Carracci sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Carracci ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Carracci difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Carracci, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Ludovico Carracci nasce a Bologna nel 1555. Insieme ai cugini Annibale e Agostino Carracci è considerato il più celebre pittore bolognese che opera tra Cinquecento e Seicento. Nulla sappiamo dell'attività di Ludovico prima del 1583 circa, quando, dopo aver fondato l’Accademia degli Incamminati, con lo scopo di promuovere un nuovo genere di pittura naturalistica, è chiamato a realizzare, insieme ai più giovani Annibale e Agostino, le decorazioni dei fregi del salone di Palazzo Fava a Bologna. Il ciclo pittorico del salone corre lungo tutta la cornice delle pareti e raffigura scene del mito eroico di Giasone e Medea. Si tratta di 17 riquadri in affresco, che raccontano le storie degli Argonauti, una delle più note ed affascinanti narrazioni della mitologia greca. Fra tutte le scene, spicca l’episodio degli incanti notturni di Medea, probabilmente, attribuita proprio a Ludovico, e considerata il primo nudo moderno della storia dell’arte.
La prima opera datata di Ludovico è la Madonna Bargellini del 1588 (Bologna, Pinacoteca nazionale). Altre opere importanti del suo periodo giovanile sono: l'Annunciazione (1585 circa: Bologna, Pinacoteca nazionale); la Visione di s. Francesco (1586 circa: Amsterdam, Rijksmuseum); l'Assunzione della Vergine (1587 circa: Raleigh, North Carolina Museum of Art); la Conversione di s.Paolo (1587-89: Bologna, Pinacoteca nazionale). Durante il periodo delle nuove disposizioni della Controriforma, in cui l'immagine doveva innanzi tutto rispettare i canoni del decoro, dell’ onestà e aderenza ai testi sacri, ma anche essere chiara, leggibile e di facile comprensione, l'opera di Ludovico Carracci è quella che più umanamente e intimamente ne ricalca il messaggio. Pur impegnato a produrre numerosi dipinti di carattere devozionale, come la Madonna degli Scalzi (1591) e la Predicazione del Battista (1592), tra il 1590 e il 1592 lavora con i cugini Annibale e Agostino al fregio di Palazzo Magnani con le storie dell'Eneide, e tra il 1604 e il 1605 è insieme ad altri allievi, tra i quali Guido Reni, per gli affreschi del chiostro di San Michele in Bosco, oggi molto deteriorati. Delle opere eseguite nel nuovo secolo, ricordiamo il San Rocco in San Giacomo Maggiore (1600-1602), il San Raimondo in San Domenico a Bologna (1605-1610) e l’affresco della lunetta nella cappella maggiore di San Pietro a Bologna con l’Annunciazione.
Muore a Bologna nel 1619.

Pensi di possedere un’opera di Carracci? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Carracci.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.