Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Agostino Carracci

AGOSTINO CARRACCI

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto, il tuo disegno o la tua stampa di Carracci.

È necessario avere un Certificato di autenticità (COA) per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Carracci.

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Carracci è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni della tua opera, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia del tuo dipinto, disegno o stampa di Carracci.

Se vuoi vendere il tuo dipinto, il tuo disegno o la tua stampa di Carracci, accedi ai nostri servizi di vendita. Per le opere di Carracci offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa.

Autentichiamo Carracci e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Carracci. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per tutte le opere di Carracci.

Le nostre autenticazioni dei dipinti, disegni e stampe di Carracci sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazioni.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Carracci sono redatti sulla base di indagini d’arte, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare il tuo dipinto, disegno o stampa di Carracci ovunque si trovi nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Carracci difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Carracci, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Agostino Carracci nasce a Bologna nel 1557 all’interno di una famiglia di artisti: è fratello di Annibale Carracci, cugino di Ludovico Carracci e sarà inoltre padre di Antonio Carracci, tutti pittori. Agostino effettua il primo apprendistato presso il pittore Prospero Fontana, per poi lavorare negli studi di Bartolomeo Passerotti, pittore e incisore e dell’architetto Domenico Tibaldi. Parallelamente agli studi artistici, si occupa al contempo di materie scientifiche, e in breve tempo ottiene grande considerazione anche come matematico, retorico, musicista e poeta. Benché principale attività di Agostino fra il 1580 e il 1590 fosse quella di fare riproduzioni a incisione, egli esegue in quegli anni anche un certo numero di dipinti fortemente influenzati dall'arte veneziana, come l'Adorazione dei pastori (circa 1584; Bologna, S. Bartolomeo di Reno) e la Madonna con Bambino e santi (1586; Parma, Galleria nazionale). Nel 1581 è per breve tempo a Roma e nel 1582 a Venezia, dove trae stampe da pitture del Tintoretto e del Veronese. Nel 1583-84 fa ritorno a Bologna dove si associa a Ludovico e ad Annibale nei lavori per la decorazione ad affresco del palazzo Fava. Continua a produrre stampe, anche se nell'ultimo decennio del secolo diviene più intensa la sua attività di pittore. Come pittore, oltre a partecipare alle imprese collettive dei Carracci, negli anni precedenti al 1595 dipinge quadri come L'ultima comunione di s.Girolamo (circa 1592; Bologna, Pinacoteca nazionale), che è la sua opera più famosa; l'Assunzione della Vergine (circa 1593) e l'Ultima cena (1594-95 circa; Madrid, Prado). Nel 1597 circa raggiunge il fratello Annibale a Roma, dove lavora sino al 1600: si devono a lui due scene affrescate sulla volta della galleria di palazzo Farnese (Teti trasportata nella stanza nuziale di Peleo; Aurora e Cefalo). A Roma dipinge anche il ritratto di Giovanna Guicciardini (1598; Berlino-Dahlem, Museo), l'Arrigo peloso, Pietro matto, Amon nano e la Sacra famiglia con s. Margherita (ambedue a Napoli, Museo di Capodimonte). Nel 1600 Agostino accetta la chiamata a Parma da parte di Ranuccio I Farnese. Il duca lo incarica di decorare la volta di una sala di Palazzo del Giardino. Agostino riesce a ultimare l’affresco centrale, ma soltanto tre raffigurazioni laterali delle quattro previste, poiché il 22 marzo 1602 muore prematuramente all’età di 45 anni.

Pensi di possedere un’opera di Carracci? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Carracci.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.