Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Giuliano Bugiardini

GIULIANO BUGIARDINI

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Bugiardini.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Bugiardini ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Bugiardini è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Bugiardini, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Bugiardini, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Bugiardini.

Autentichiamo Bugiardini e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Bugiardini. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Bugiardini.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Bugiardini sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Bugiardini sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Bugiardini ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Bugiardini difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Bugiardini, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Figlio di Piero di Simone di Giovanni, nasce a Firenze il 29 gennaio 1476. Si forma nelle botteghe di Domenico del Ghirlandaio (1485-89) e poi di Piero di Cosimo. In seguito diventa aiutante di fra' Bartolomeo e di Mariotto Albertinelli, oltre a conquistarsi la benevola amicizia di Michelangelo.
Ad una prima fase, in cui maggiore è l'influenza del Ghirlandaio, si collocano opere quali la Madonna col Bambino e s.Giovannino, oggi al Metropolitan Museum di New York, l'altare dei Castellani in S. Croce e due Madonne rispettivamente nei Musei civici e nella Galleria sabauda di Torino. Alla collaborazione con fra' Bartolomeo e l'Albertinelli si può invece far risalire il bel Ratto di Dina del 1531 (Vienna, Kunsthistorisches Museum), probabilmente disegnato dal frate e dipinto da Giuliano.
Dal 1526 al 1530 l'artista lavora a Bologna, realizzando opere quali una Natività del Battista (ora a Stoccolma, Museo dell'Università); la Pala conservata al Metropolitan Museum di New York (Madonna in trono incoronata, coi ss. Maddalena e Giovanni Battista); una Madonna con Bambino (Monaco di Baviera, Alte Pinakothek); una Madonna con Bambino e s. Giovannino della coll. Holmes di New York e una Madonna allattante degli Uffizi; tutte opere in cui si notano nuove ricerche di intensità pittorica e contrasti luminosi, che culminano nella Madonna della palma firmata e datata 1520, oggi a Firenze agli Uffizi. Sempre in questi anni il Bugiardini ritrae Michelangelo: le più note versioni di questa celebre opera sono al Louvre (databile al 1522) e alla casa Buonarroti di Firenze. Nello stesso tempo il Bugiardini lavora alla sua opera più importante e faticata, il grande Martirio di s.Caterina (Firenze, S. Maria Novella), elaborata per dodici anni con l'aiuto di Michelangelo, che ne avrebbe fornito il disegno (Roma, Gabinetto nazionale delle stampe) e avrebbe disegnato direttamente sulla tavola la fila dei soldati in scorcio in primo piano, che il Bugiardini non avrebbe saputo 'ombrare' e 'colorire'.
Tra le opere considerate tarde emergono, anche per la rarità della trattazione, tre dipinti di nude giacenti: due Leda (Milano, coll. Treccani) e un' Arianna o Venere (Venezia, Ca' d'Oro). Ultima sua opera, databile fra il 1534 e il 1545, è infine il Ritratto di Francesco Guicciardini, ora nella Yale University Art Gallery di New Haven.
Giuliano Bugiardini muore a Firenze il 17 febbraio 1555.

Pensi di possedere un’opera di Bugiardini? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Bugiardini.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.