Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Georges Braque

GEORGES BRAQUE

Ottieni un Certificato di autenticità per il tuo dipinto, il tuo disegno o la tua scultura di Braque.

Per vendere, assicurare o donare le tue opere di Braque ti occorre un Certificato di autenticità.

Ottenere un Certificato di autenticità per le opere di Braque è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni, specificando tutto quello che sai sulle origini e la storia del tuo dipinto, disegno o scultura di Braque.

Se vuoi vendere il tuo dipinto, il tuo disegno o la tua scultura di Braque, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Braque.

Autentichiamo Braque e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati di opere di Braque. Rilasciamo certificati di autenticità e perizie per qualsiasi opera realizzata da Braque.

Le nostre autenticazioni dei dipinti, disegni e sculture di Braque sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Braque sono redatti sulla base di indagini d’arte, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare il tuo dipinto, il tuo disegno la tua scultura di Braque ovunque si trovi nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la tua relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti, disegni o le sculture di Braque difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di Braque, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.


Nato nel 1882 ad Argenteuil-sur-Seine, vicino Parigi, Braque svolge fin dall'inizio la sua vita sotto il segno dell'arte. Infatti, il padre, decoratore murale, lo spinge a frequentare l'Accademia di belle arti a Le Havre, nella Francia del nord, e poi a Parigi, la città più importante per gli artisti del secolo scorso. In quel periodo Braque scopre la forza espressiva dell'arte africana, raccolta a Parigi nel Museo etnografico del Trocadero.
Le sculture in legno provenienti dall'Africa, le maschere e i totem essenziali e carichi di energia gli fanno capire come l'arte non deve necessariamente rappresentare le forme del reale nei minimi dettagli: ciò che conta è riuscire a catturare come per magia un frammento di realtà e a comunicare l'intensa emozione provata dall'artista nel farlo. Ma come farlo?
All'inizio Braque si avvicina al grande artista Henri Matisse e al gruppo delle 'Belve' (i fauves), che dipingono con colori puri e fiammeggianti. Ma è l'incontro con Picasso nel 1907 a segnare la sua vita. Tutti e due imparano molto bene la lezione di un altro grande artista morto da poco, Paul Cézanne, che aveva rinnovato la pittura rappresentando la natura e le cose come se fossero figure geometriche da scomporre e ricostruire. Ispirandosi alla forza dell'arte africana e alla geometria di Cézanne, Braque e Picasso creano il cubismo, una delle più importanti rivoluzioni della forma pittorica moderna.
I quadri cubisti di Braque non rispettano le solite regole della pittura: non hanno prospettiva né profondità, lo sfondo e il primo piano non sono distinguibili, sono presenti vari punti di fuga, le forme appaiono appiattite e i colori bruni e grigi. Guardando un quadro cubista ci si accorge immediatamente che le cose non sono più riconoscibili, sistemate come su una scena, come lo sono state per secoli. Per dipingere un bicchiere su un tavolino un artista del passato avrebbe rappresentato solo la parte visibile frontalmente. Per Braque, invece, l'artista deve rappresentare la scena totale, deve mostrare che le cose hanno più di due dimensioni e si compenetrano l'una con l'altra. Dipingere ciò che si conosce di un oggetto significa per Braque e per i cubisti mostrarne i molteplici lati distesi su uno stesso piano. In questo senso, si dice che la pittura cubista non illude la vista, ma inganna la mente.
Anche se lo spirito della pittura cubista resta sempre presente nell'arte di Braque, dalla fine degli anni Venti l'artista sviluppa l'ultima fase della sua produzione, la cosiddetta 'fase classica', nella quale propone un'interpretazione della natura più fedele alla realtà. Si dedica inoltre alla scenografia, alla scultura di opere in gesso, alle incisioni e al disegno di gioielli.
L'artista muore, a conclusione di una vita densa di successi e riconoscimenti, a Parigi nel 1963.

Pensi di possedere un’opera di Braque? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Braque.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.