Galleria di Artisti
Galleria dei principali artisti valutati nel corso degli anni

Prova digitando "picasso"

Beato Angelico

BEATO ANGELICO

Ottieni un Certificato di autenticità (COA) per il tuo dipinto o il tuo disegno di Angelico.

Per vendere, assicurare o donare qualsiasi opera di Angelico ti occorre un Certificato di autenticità (COA).

Ottenere un Certificato di autenticità (COA) per le opere di Angelico è facile. Basterà inviarci le foto e le dimensioni del tuo dipinto o disegno di Angelico, specificando tutto quello che sai sull’origine o sulla storia dell’opera.

Se vuoi vendere il tuo dipinto o disegno di Angelico, accedi ai nostri servizi di vendita. Offriamo strumenti di consiglio e supporto alla vendita, vendite a trattativa privata e mediazione completa per le opere di Angelico.

Autentichiamo Angelico e rilasciamo certificati di autenticità dal 2002. Siamo esperti riconosciuti e periti certificati delle opere di Angelico. Rilasciamo certificati di autenticità e valutazioni per qualsiasi opera di Angelico.

Le nostre autenticazioni dei dipinti e disegni di Angelico sono accettate e riconosciute in tutto il mondo.

Ciascun COA è supportato da ricerche approfondite e relazioni analitiche di autenticazione.

I certificati di autenticità che rilasciamo per le opere di Angelico sono redatti sulla base di indagini artistiche, ricerche di autenticazione, lavoro analitico e studi forensi solidi, affidabili e totalmente documentati.

Siamo a disposizione per esaminare i tuoi dipinti o disegni di Angelico ovunque si trovino nel mondo.

Riceverai i tuoi certificati di autenticità e la relazione di autenticazione solitamente entro due settimane. I casi più complessi, con dipinti o disegni di Angelico difficili da ricercare, richiedono più tempo.

Tra i nostri clienti si trovano collezionisti di opere di Angelico, investitori, autorità fiscali, assicuratori, periti, valutatori, banditori d’asta, gallerie d’arte, agenzie governative e svariati studi legali.

Guido di Pietro Trosini, detto Beato Angelico, nacque a Vicchio di Mugello, un'area collinare a nord-est di Firenze tra il 1395 e 1400. Entrato giovane nell’Ordine dei Predicatori, nel 1425, dopo i voti solenni, fu assegnato al convento di San Domenico sulle pendici tra Fiesole e Firenze. Cominciò la sua attività come pittore in modo umile, come miniatore di codici liturgici (tra le sue realizzazioni in tale ambito è la Madonna dei Domenicani del Messale numero 558 del museo di San Marco).
Tra i suoi primi grandi lavori, costituiti da pale d’altare e da vari pannelli, importanti sono la Madonna delle Stelle (1428?-1433, Firenze, San Marco) e il Cristo in gloria circondato dai santi e dagli angeli (Londra, National Gallery), che presenta più di 250 figure distinte. Altre opere di quel periodo sono l’Incoronazione della Vergine (parte in San Marco e parte a Parigi, Louvre), la Deposizione e il Giudizio (San Marco). Tra gli anni 1428-1433 vanno collocate le opere attestanti la sua raggiunta pienezza, quali l’Annunciazione, dipinta per il convento fiesolano e ora gioiello del museo del Prado a Madrid. Il suo stile giunto alla perfezione si ammira tuttavia soprattutto nella Madonna dei Linaioli (1433, San Marco), caratterizzata da un bordo con dodici splendidi angeli e nell’Incoronazione della Vergine del Louvre, del 1435. Fino al 1445, comunque, finché non dovette partire per Roma, l’attività del pittore fu assorbita in gran parte dal lavoro nel suo convento.
Nel 1445 l’ Angelico fu convocato a Roma da papa Eugenio IV per dipingere gli affreschi per la cappella del Sacramento in Vaticano. Nel 1447, con l’allievo Benozzo Gozzoli, dipinse gli affreschi per la cappella di San Brizio nella cattedrale di Orvieto. Le sue ultime opere importanti, gli affreschi per la cappella del papa Niccolò V in Vaticano, sono scene tratte dalle vite dei santi Stefano e Lorenzo (1447-1449). Pur artista celebre, i suoi doveri lo richiamarono comunque in convento a Fiesole, dove tra il 1449 e il 1452 esercitò con scrupolo la funzione di priore.
Passò all’altra vita il 18 marzo 1455, nel convento domenicano di Santa Maria sopra Minerva, a Roma, dov’è sepolto. Fu beatificato nel 1984.

Pensi di possedere un’opera di Angelico? Contattaci per ricevere un aiuto cordiale, gentile e altamente informativo. Siamo esperti di Angelico.
Nel corso della nostra attività abbiamo analizzato e valutato centinaia di artisti in tutto il mondo.

Cercate l'artista di vostro interesse.

Richiedete un preventivo gratuito

Non esitate, descriveteci la vostra opera. Vi forniremo un preventivo gratuito in brevissimo tempo.